Circolo Filologico Linguistico Padovano

Il Circolo Filologico Linguistico Padovano è stato fondato il 3 dicembre 1963 da Gianfranco Folena (che aveva voluto esportare a Padova, diventata dal 1954 la sua nuova sede universitaria, l'esperienza del Circolo Linguistico Fiorentino, nato nel 1945 per iniziativa di Giacomo Devoto e Carlo Alberto Mastrelli, cui collaboravano molti degli allora maestri e amici di Folena, Carlo Battisti, Gianfranco Contini, Bruno Migliorini, Giovanni Nencioni). Il Circolo padovano ha occupato però uno spazio più vasto, allargando il suo raggio di intervento anche a temi filologici, dialettologici, storici, letterari. Il Circolo, che si riunisce ogni mercoledì alle 17:30 durante l'anno accademico, ha superato ormai le 1700 sedute e ha contribuito a creare uno spazio di discussione, senza steccati disciplinari o accademici, aperto a studiosi di alta levatura internazionale. Ne sono un'evidente dimostrazione, tra gli italiani, i nomi di Avalle, Berengo, Carena, Cases, Arrigo e Ornella Castellani, Contini, Eco, Maria Corti, De Mauro, Dionisotti, Fido, Fubini, Isella, Giulio e Anna Lepschy, Migliorini, Nencioni, padre Pozzi, Roncaglia, Schiaffini, Segre, Stussi, Varvaro, Vitale, e, tra gli stranieri, quelli di Delbouille, Greimas, Ineichen, Jakobson, Malkiel, Martinet, Mölk, Starobinski, Tøgeby, Väänänen, Weinrich, Zumthor. A questi vanno aggiunti i "nostri", quelli attivi prima nell'Istituto di Filologia neolatina e poi in Dipartimento, fra i quali Bandini, Limentani, Mengaldo, Marisa Milani, Renzi,Tucci, e gli "ex" della diaspora nelle varie Università, Daniele, Mancini, Meneghetti, Spezzani, Zambon), alla pari con giovani studiosi, neolaureati e studenti. E non si deve dimenticare la larga attenzione e apertura del Circolo a poeti e scrittori (Rafael Alberti, Betocchi, Bertolucci, Calzavara, Caproni, Giudici, Luzi, Magris, Pierro, Rigoni Stern, Sereni, Zanzotto) e a uomini di teatro (De Bosio, Zorzi). La personalità di Gianfranco Folena, le sue iniziative culturali (è il caso dei convegni interuniversitari di Bressanone a partire dal 1973, del Premio Monselice per la traduzione letteraria, dal 1971, della progettazione della Storia della cultura veneta, dal 1976) ha formato generazioni di studenti e studiosi e, proprio attorno al Circolo, ha creato una comunità umana e scientifica che, al di fuori dell'Università di Padova, è stata etichetta (magari con una punta di simpatica 'invidia') come «i folenotteri».

Il Circolo Filologico Linguistico Padovano entra con l'A.A. 2019-2020 nel suo LVII anno di vita

 

Il perdurare dell'emergenza sanitaria ci ha indotto a immaginare forme e modi di continuità del Circolo per mantenere viva la nostra presenza sul campo in un frangente così difficile e doloroso. Abbiamo perciò ritenuto opportuno programmare una serie di sedute telematiche tra Aprile e Giugno, in attesa di poter ritornare agli incontri tradizionali in praesentia.

Gli incontri si svolgeranno in sincrono sulla piattaforma Zoom, come di consueto, il Mercoledì pomeriggio, alle 17:30.

Si invita a partecipare e discutere.
La Segreteria

 

Qui sotto trascriviamo il link d'invito che vi permetterà di accedere, a partire dalle ore 17:20, alla videoconferenza:
https://unipd.zoom.us/j/611166304

Ecco qualche consiglio per chi non fosse familiare con Zoom:
1) Alla prima connessione vi verrà chiesto di scaricare e installare un piccolo eseguibile. Potete
farlo senza timore: è l'applicazione che serve per accedere alla lezione.
2) Non è necessario avere un microfono e/o una webcam per vedere e ascoltare le lezioni.
3) Quando si entra nel meeting è possibile fare un test dell'audio (consigliato).
4) Per non sovraccaricare la rete, vi chiediamo di disattivare sempre microfono e telecamera (tramite gli appositi comandi in basso a sinistra). Si potranno eventualmente riaccendere in fase di dibattito.
L'attività del Circolo Filologico Linguistico Padovano continuerà nei mesi di Aprile, Maggio e Giugno 2020 con il seguente programma:

8 Aprile ROCCO CORONATO (Università di Padova)
Capolavori I - Sweet Silent Thought. Due sonetti di Shakespeare (30 e 116).
22 Aprile IDA CAMPEGGIANI (Università di Pisa)
Commentando La bufera. Due (tre...) passi difficili
29 Aprile MARIA TERESA RACHETTA (King's College London)
Conoscenza storica e retorica volgare. Storia dei testi gallo-romanzi (1150-1230)
6 Maggio MARTINA DAL CENGIO (Scuola Normale Superiore, Pisa)
Ancora sulle sestine liriche nel Cinquecento
13 Maggio LUIGI REITANI (Università di Udine)
Varianti senza testo? Problemi della filologia d'autore nelle edizioni dell' Empedocle di Friedrich Hölderlin
(in collaborazione con il Seminario di Letteratura Tedesca "Unter Palmen")
20 Maggio FRANCESCO MONTUORI (Università di Napoli Federico II)
L'italiano nelle lettere diplomatiche dei catalani a Napoli (1442-1504)
27 Maggio JACOPO GALAVOTTI (Università di Verona)
Ripetizione e redenzione. Sullo stile delle Rime di Celio Magno
3 Giugno GIACOMO MORBIATO (Università di Padova)
Il margine dei fossili. Stile e poetica di Cosimo Ortesta
10 Giugno Incontro con LORENZO RENZI (Università di Padova)
La biblioteca di Cino

 

 

Circolo Filologico Linguistico Padovano - CREDITI

In questo momento eccezionale (e visti i tempi ormai stretti per chi intende laurearsi nelle prossime sessioni estive e autunnali), abbiamo stabilito di ridimensionare la consistenza dell'impegno richiesto: per conseguire i 3 crediti di “Stage, tirocini e seminari” basterà partecipare a 7 sedute del Circolo e produrre un'articolata relazione che dimostri l'ascolto attento e criticamente partecipe di una qualsiasi delle conferenze che avrete udito (vi consigliamo di scegliere quella più vicina ai vostri interessi, quella che vi ha colpito di più o sulla quale ritenete di aver maturato una riflessione personale).
La raccolta delle firme di frequenza avverrà tramite la chat di zoom: al momento del vostro ingresso nella sala virtuale della videoconferenza, dovrete inviare al destinatario "everyone" un messaggio contenente soltanto i vostri nome e cognome.
La firma andrà apposta con cortese sollecitudine e comunque entro la prima mezz’ora della seduta, perché alle ore 18 la chat verrà chiusa.
Quando avrete totalizzato le 7 presenze richieste, potrete inviare la relazione a questo recapito elettronico alvaro.barbieri@unipd.it, sollecitando contestualmente il rilascio dell'attestazione di frequenza utile alla registrazione dei 3 crediti di Stage.
Dopo la pausa pasquale, le sedute riprenderanno con regolare cadenza settimanale dal 22 Aprile, secondo un cartellone di appuntamenti che verrà pubblicato al più presto e si concluderà nella prima quindicina di Giugno.

  • Programma Download