Circolo Filologico Linguistico Padovano

Il Circolo Filologico Linguistico Padovano è stato fondato il 3 dicembre 1963 da Gianfranco Folena (che aveva voluto esportare a Padova, diventata dal 1954 la sua nuova sede universitaria, l'esperienza del Circolo Linguistico Fiorentino, nato nel 1945 per iniziativa di Giacomo Devoto e Carlo Alberto Mastrelli, cui collaboravano molti degli allora maestri e amici di Folena, Carlo Battisti, Gianfranco Contini, Bruno Migliorini, Giovanni Nencioni). Il Circolo padovano ha occupato però uno spazio più vasto, allargando il suo raggio di intervento anche a temi filologici, dialettologici, storici, letterari. Il Circolo, che si riunisce ogni mercoledì alle 17:30 durante l'anno accademico, ha superato ormai le 1700 sedute e ha contribuito a creare uno spazio di discussione, senza steccati disciplinari o accademici, aperto a studiosi di alta levatura internazionale. Ne sono un'evidente dimostrazione, tra gli italiani, i nomi di Avalle, Berengo, Carena, Cases, Arrigo e Ornella Castellani, Contini, Eco, Maria Corti, De Mauro, Dionisotti, Fido, Fubini, Isella, Giulio e Anna Lepschy, Migliorini, Nencioni, padre Pozzi, Roncaglia, Schiaffini, Segre, Stussi, Varvaro, Vitale, e, tra gli stranieri, quelli di Delbouille, Greimas, Ineichen, Jakobson, Malkiel, Martinet, Mölk, Starobinski, Tøgeby, Väänänen, Weinrich, Zumthor. A questi vanno aggiunti i "nostri", quelli attivi prima nell'Istituto di Filologia neolatina e poi in Dipartimento, fra i quali Bandini, Limentani, Mengaldo, Marisa Milani, Renzi,Tucci, e gli "ex" della diaspora nelle varie Università, Daniele, Mancini, Meneghetti, Spezzani, Zambon), alla pari con giovani studiosi, neolaureati e studenti. E non si deve dimenticare la larga attenzione e apertura del Circolo a poeti e scrittori (Rafael Alberti, Betocchi, Bertolucci, Calzavara, Caproni, Giudici, Luzi, Magris, Pierro, Rigoni Stern, Sereni, Zanzotto) e a uomini di teatro (De Bosio, Zorzi). La personalità di Gianfranco Folena, le sue iniziative culturali (è il caso dei convegni interuniversitari di Bressanone a partire dal 1973, del Premio Monselice per la traduzione letteraria, dal 1971, della progettazione della Storia della cultura veneta, dal 1976) ha formato generazioni di studenti e studiosi e, proprio attorno al Circolo, ha creato una comunità umana e scientifica che, al di fuori dell'Università di Padova, è stata etichetta (magari con una punta di simpatica 'invidia') come «i folenotteri».

Il Circolo Filologico Linguistico Padovano entra con l'A.A. 2019-2020 nel suo LVII anno di vita

 

Le sedute si tengono ogni Mercoledì alle ore 17.30 in Aula C (Palazzo Maldura - Piazzetta Gianfranco Folena, 1), se non diversamente indicato.

 

Si invita a partecipare e discutere.  

 

Si avvisa che nei giorni 28 e 29 Ottobre 2019, presso la Reggia dei Carraresi - Sala Guariento, si terrà il Convegno:

"Per Fernando Bandini". Studi, interpretazioni, ricordi.

a cura dell'Accademia Galileiana di Scienze, Lettere ed Arti in Padova.
Per maggiori dettagli si rimanda alla pagina dei Convegni DiSLL  

 

L'attività del Circolo Filologico Linguistico Padovano continuerà nei mesi di Novembre e Dicembre 2019 con il seguente programma:

6 Novembre ALVARO BARBIERI (Università di Padova)
Il senso dei cavalieri per l'impatto: esempi dalla poesia eroica d' oïl
13 Novembre SERGIO SCARTOZZI (Università di Trento)
Il Graal esoterico tra Otto e Novecento. Scienza, trascendenza, poesia
20 Novembre FABIO SANGIOVANNI (Università di Padova)
Enea sulla soglia: reagenti medievali
27 Novembre ALVISE ANDREOSE (Università telematica e-Campus)
Le lingue degli altri: gli idiomi dell'Oriente nei resoconti di viaggio medievali
4 Dicembre LUCA MORLINO (Università di Trento)
Carlomagno e Orlando "de là da mar". I paladini di Francia in Istria e in Dalmazia
11 Dicembre CARLO DONÀ (Università di Messina)
Il Cavaliere del Leone (Yvain) , visto diversamente
18 Dicembre La traduzione dei testi medievali
A proposito di Benoît de Sainte-Maure, Roman de Troie (Alessandria, Edizioni dell'Orso, 2019), traduzione di Enrico BENELLA
Intervengono:
LORENZO RENZI (Università di Padova)
MARCO INFURNA (Università di Venezia)
GIANFELICE PERON (Università di Padova)

 

 

Circolo Filologico Linguistico Padovano - CREDITI

Le iniziative del Circolo Filologico Linguistico Padovano rientrano a pieno titolo nelle attività 'altre' (stage, tirocini, seminari) offerte a complemento dell'insegnamento frontale dei corsi. Gli studenti potranno ottenere tre crediti (3 CFU) raccogliendo almeno dodici firme di presenza alle sedute ordinarie del Circolo (il mercoledì alle ore 17 in aula G). L'attribuzione dei tre crediti sarà subordinata alla presentazione di un elaborato scritto con il quale gli studenti dovranno dimostrare una partecipazione attiva e critica alle sedute che avranno scelto di frequentare. Considerata la difficoltà di tenere assieme la pluralità dei campi di studio e degli ambiti disciplinari affrontati dai relatori del Circolo, si richiederà di presentare analiticamente e di commentare soltanto una terna di conferenze, trascelte - quando sia possibile - in base a criteri di contiguità tematica o di affinità metodologica.
Tre crediti saranno ugualmente riconosciuti a chi prenderà parte al Colloquio Interuniversitario di Bressanone - BZ (6-8 luglio), prosecuzione extra moenia e tradizionale appendice estiva delle attività del Circolo. Anche in questo caso è prevista la stesura di una relazione scritta che servirà a comprovare una frequenza attenta e assidua ai lavori congressuali.
Gli attestati di frequenza e gli elaborati (dattiloscritti e corredati di nome e matricola) dovranno essere riuniti in un dossier e consegnati ai proff. Peron o Barbieri.

  • Programma Download